Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Gli “eroi d’impresa” crescono al Compagnoni

Contenuto in: 

Anche quest’anno il Polo, con la classe 3A dell’indirizzo “Amministrazione Finanza e Marketing/Esabac Techno”, è giunta sul gradino più alto del podio della competizione per le scuole “Eroi d’Impresa” promossa dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, che avvicina i giovani al fare impresa. E non solo, pure la classe 5A dei “Servizi commerciali” dello Stoppa ha ottenuto una menzione speciale per il suo progetto.

Nell’anno scolastico 2017/2018 sono stati coinvolti oltre 400 studenti delle scuole superiori del territorio; in particolare di: Sacro Cuore, Polo Liceale, Polo Tecnico Professionale.

La giuria era composta dal sindaco di Lugo Davide Ranalli e da rappresentanti delle associazioni economiche del territorio. Molto apprezzato è stato il progetto innovativo dei vincitori, abbinato all’azienda tutor “Microplast” che ha proposto innovazioni nei loro prodotti per gelateria più venduti. Quest’anno per la prima volta anche il pubblico, formato da tutti gli studenti coinvolti, ha votato per i 14 progetti presentati nell’arco della mattinata di venerdì 18 maggio. Non è un caso che la “giuria junior” abbia riconosciuto alla classe del Compagnoni il secondo posto nelle loro preferenze. La soddisfazione più grande, confessano i vincitori, è la futura progettazione che la ditta Microplast intende attuare, con la loro idea innovativa, nella produzione aziendale.

La classe 5A Stoppa ha invece saputo interpretare le esigenze dell’Azienda Nuova Alfa Infissi di Sant’Agata suggerendo un’idea interessante per reclutare personale competente e qualificato, ma soprattutto creativo e motivato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.