Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

La bellezza dei segni del tempo

Contenuto in: 

Invito a Mostra fotografica

Lugo - Logge del Pavaglione - Mercoledì 17 aprile 2019 ore 17,00

a cura della classe 4F Servizi Socio-Sanitari

Lugout è un evento annuale ormai consolidato nel panorama culturale lughese. Per l’edizione di mercoledì  17 aprile  2019 (ore 17-21), c’è una importante novità: la partecipazione di una classe dello Stoppa (Balestri Gaia, Berriola Danilo, Betti Sara, Boncompagni Marianna, Costa Ilaria, Gelotti Aurora, Mberwa Aisha, Ruscelli Sara, Saragoni Elena, Sibilio Marialuisa, Zaniboni Alice) con la mostra fotografica «La bellezza dei segni del tempo». Si tratta di 35 fotografie scattate dagli allievi nel corso della loro esperienza di Alternanza di Scuola-Lavoro, condotta a febbraio/marzo di quest’anno. Nelle quarte Servizi Socio-Sanitari dello Stoppa, l’Alternanza si fa nelle strutture assistenziali per gli anziani, disseminate nel territorio dell’Unione dei Comuni e anche fuori. Eccole: Conselice, “Jus Pascendi”; Cotignola, “Tarlazzi-Zarabbini”; Fusignano, RSA “San Rocco”; Lugo, “Don Carlo Cavina”; Lugo, “Casa della Carità”; Sant’Alberto (RA), “Don Giovanni Zalambani.

 

 

 

La mostra fotografica, ideata dall’alunna Gaia Balestri, ha per tema la vita quotidiana dell’anziano istituzionalizzato. Si è cercato pertanto di accostare due mondi apparentemente distanti (quello degli anziani e quello adolescenziale) e lo si è fatto filtrando le azioni dei “nonni” con la creatività dei giovani. A onor del vero, c’è stata anche una motivazione utilitaristica, ossia un recupero ore da parte dei docenti, ma lo si è cercato di fare non con la solita lezione frontale ma con una proposta che liberasse le energie creative dei partecipanti.

In mostra troverete documentate le principali attività quotidiane di assistenza, cure estetiche, ginnastica posturale, attività creative sulle quali svetta, visto il periodo dell’anno, il Carnevale, manifestazione più sentita dagli anziani che non dai giovani. Non tutti gli aspetti pratici sono stati immortalati in una foto. E’ il caso, ad esempio, della tisana ai finocchi molto apprezzata nella zona di Sant’Alberto, visto il passato di civiltà palustre della località.

Una piacevole sorpresa, infine, è rappresentata dal fatto che alcuni non “sapevano” di possedere uno spiccato talento artistico. Una produzione di Aurora Gelotti, ad esempio, può essere accostata al Paul Klee del Raumarchitekturen del 1915.

 

Ringraziamenti

Un mostra, per quanto semplice, è un’opera collettiva per la riuscita della quale entrano in gioco tante competenze. Desideriamo ringraziare gli insegnanti Giovanni Baldini (docente di Psicologia Generale ed Applicata), Patrizia Cauteruccio (docente di Storia dell’Arte), Ada Montanari (docente di Matematica) Chiara Pirazzini (docente di Italiano e Storia), Daniele Rambelli (docente di Igiene Cultura Medica Sanitaria); l’assistente tecnico Donatella Melandri; i collaboratori scolastici dello Stoppa; Beatrice Rambaldi, Francesca Ferri, Celeste Calvache dell’UCBR.

 

 

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.