Autorizzazione all’uso dei cookie

Celebrata la giornata del Tricolore

Aula Magna gremita di studenti per la celebrazione della Giornata del Tricolore, svoltasi sabato 16 marzo nel Polo Tecnico Professionale di Lugo, nel 222esimo della nascita della bandiera italiana, ideata e proposta dal lughese Giuseppe Compagnoni. All’iniziativa ha partecipato anche il sindaco di Lugo Davide Ranalli, che ha portato i suoi saluti ai presenti. Dopo gli interventi della dirigente scolastica del Polo tecnico professionale Milla Lacchini e del presidente dell’Unuci di Lugo Renzo Preda, gli studenti dell’Istituto tecnico hanno poi presentato il loro lavoro “Giuseppe Compagnoni e il Tricolore”. È poi seguito l’intervento dello storico Michele D’Andrea, dal titolo “L’inno svelato. Chiacchierata briosa su «Il Canto degli Italiani»”. La conclusione dell’iniziativa è invece stata affidata al prefetto di Ravenna Enrico Caterino. L’evento è stato organizzato dall’Unuci (Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia) di Lugo e dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Polo Tecnico Professionale di Lugo, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, Confcommercio Ascom Lugo e Banca Mediolanum. (Fonte: Ufficio stampa Unione dei Comuni della Bassa Romagna)

 

Pet Therapy con l’asinella per due classi dello Stoppa

Forse non tutti sanno, a proposito di Pet Therapy, che ci sono tre tipi di intervento: TAA, EAA, e AAA, rispettivamente Terapia assistita con gli animali, Educazione assistita con gli animali e Attività assistita con gli animali (fonte http://www.salute.gov.it/). Bene, quel che è capitato di vedere alle classi 2^E e 2^F Servizi Socio-Sanitari dello  Stoppa, lo scorso 13 marzo, è una EAA, ossia un’Educazione assistita con gli animali, in particolare  con un'asinella dal pelo morbidissimo, strigliata e spazzolata accuratamente dai bimbi del nido (esattamente un Piccolo Gruppo Educativo per bambini dai 12 mesi ai 36 mesi) situato a Villa San Martino. Si tratta dell'agrinido "L'Erbavoglio”, che risponde all'orientamento pedagogico dell'Outdoor education. Nella stessa giornata, le due classi hanno visitato anche la struttura socio-occupazionale "Casa don Antonio Bonoli", situata sempre a Villa San Martino. Due importanti occasioni formative e di orientamento professionale. Accompagnavano le classi le insegnanti Sportelli Silvia, Gamberini Chiara, Colaci M. Cristina, Cavina Ilaria, Pirazzini Patrizia. (gb)

 

Al Polo tecnico di Lugo si scrive la storia - A maggio l’inaugurazione del nuovo laboratorio industria 4.0

L’incontro che si è tenuto mercoledì 27 febbraio al secondo piano del Compagnoni-Marconi (non sembri retorico dirlo ma) è di quelli destinati a passare alla storia. Per i non addetti ai lavori, poteva sembrare una riunione di routine, invece si è trattato della prima volta che i rappresentanti di circa venti aziende del territorio erano riuniti intorno ad un tavolo per suggellare la nascita del laboratorio industria 4.0. Un fatto inedito da queste parti, una svolta culturale destinata a dare i suoi frutti nel prossimo futuro.

Un percorso sulla storia contemporanea del ‘900 è giunto al termine con una visita guidata a Bologna per le quinte dello Stoppa

Sabato 9 marzo, le classi quinte dello Stoppa hanno terminato il percorso "Anni Affollati", con una visita alla Stazione ferroviaria della città, dove il 2 agosto 1980 una bomba provocò 85 morti e centinaia di feriti, e con la testimonianza, nella sede del Comune, di un famigliare delle vittime. I due momenti sono stati guidati dall'esperta dott. Cinzia Venturoli, dell'Università di Bologna, che nelle settimane precedenti era stata a Lugo per tenere due lezioni, nell'Aula Magna dell'istituto "E. Stoppa", sugli anni ‘60-’70 e ‘80 del Novecento, definiti "anni di speranze e di violenze”. Ad accompagnare i ragazzi c’erano i docenti A. Magnani, S. Barbaro per la classe 5^A SC, M. Sangiorgi per la classe 5^B SC, P. Randi per la classe 5^E SS, C. Lombardi e A. Venuta per la classe 5^ F SS.

"Francesco Baracca, cavaliere e aviatore" Due conferenze di Mauro Antonellini al Compagnoni

Mauro Antonellini non ha bisogno di molte presentazioni, ma, per chi non lo conoscesse, è uno dei maggiori esperti di Francesco Baracca, non solo in ambito strettamente locale. Fa parte, tra l’altro, del Comitato scientifico del Museo Baracca di Lugo. Giovedì 7 e sabato 9 marzo, Antonellini è stato invitato  in alcune classi dell’indirizzo Turistico del Polo Tecnico Professionale – sezione “G. Compagnoni”, per trattare l'argomento "Francesco Baracca, cavaliere e aviatore". «La prima lezione – ci ha dichiarato l’esperto – ha riguardato la vita dell'eroe, dall'infanzia fino alla partecipazione al primo conflitto mondiale e il suo affermarsi come il più importante aviatore italiano, ossia, "l'asso degli assi".

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.